navigare nel nord sardegna normative e regolamenti

Scopriamo in questo articolo, normative e regolamenti per navigare nel nord Sardegna.

1. Autorizzazioni e Permessi

Navigare nelle acque della Sardegna settentrionale può richiedere permessi specifici, soprattutto nelle aree protette come il Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena e l’Area Marina Protetta di Tavolara – Punta Coda Cavallo. È necessario ottenere un’autorizzazione per ancorare e transitare in alcune zone sensibili. Questi permessi possono essere richiesti presso le autorità marittime locali o attraverso piattaforme online specifiche.

2. Limitazioni di Velocità

Per navigare nel nord sardegna e garantire la sicurezza di tutti gli utenti del mare, proteggendo l’ecosistema marino, esistono rigide limitazioni di velocità. In prossimità delle coste e nelle aree marine protette, la velocità massima consentita è generalmente di 5 nodi. Inoltre, è vietato creare onde che possano disturbare altri natanti o danneggiare la costa.

3. Zone di Ancoraggio

L’ancoraggio è regolamentato per proteggere i fondali marini e le praterie di posidonia, essenziali per l’ecosistema. In molte aree del nord Sardegna, l’ancoraggio è permesso solo in zone designate. Queste aree sono solitamente segnalate da boe e cartelli.

4. Raccolta dei Rifiuti

Il rispetto dell’ambiente marino è prioritario. È obbligatorio conservare a bordo tutti i rifiuti prodotti e smaltirli correttamente nei porti attrezzati. È vietato gettare qualsiasi tipo di rifiuto in mare, comprese sostanze organiche e acque di sentina non trattate.

6. Segnaletica e Navigazione

È obbligatorio rispettare la segnaletica marittima e le norme internazionali per prevenire gli abbordi in mare (COLREG). Particolare attenzione va prestata alle segnalazioni di pericolo, alle boe e ai cartelli informativi presenti lungo la costa.

7. Sicurezza a Bordo

Ogni imbarcazione deve essere dotata di dotazioni di sistemi di sicurezza adeguati al tipo di imbarcazione. Tra queste, dispositivi di salvataggio, estintori, razzi di segnalazione e strumenti di navigazione appropriati. È inoltre obbligatorio avere a bordo una radio VHF per le comunicazioni con le autorità marittime.